NEWS

FOGGIA, Capuano si presenta: "Possiamo fare un grande Foggia da subito"

02.09.2020 23:47

 

Tempo di presentazione per Eziolino Capuano, nuovo tecnico del Foggia.

Il tecnico di Pescopagano ha subito sottolineato il suo orgoglio:

Vado via da una grande piazza e arrivo in un'altra grande piazza. Da oggi per me esiste solo ed esclusivamente il Foggia. Ringrazio il direttore Corda che mi ha dato fiducia. Ma ringrazio anche il presidente Felleca e il dottor Pelusi che mi hanno accolto in questa famiglia. So che avrò responsabilità elevatissime qui. Foggia è Foggia, come lo è stato Avellino, Modena, Arezzo e San Benedetto. Ci sono responsabilità illimitate. Da oggi sono uno di voi e sono fiero di esserlo”.

Aggiunge Eziolino:  "Possiamo fare un grande Foggia da subito. Sono stato due volte vicinissimo al Foggia. È un grande vantaggio partire scegliendo dei giocatori avendo anche delle idee ben chiare sui giocatori. Probabilmente avremo una deroga sia per il mercato che per l’inizio del campionato. Non prenderemo tanto per prendere ma faremo le cose con calma. A Foggia devono esserci giocatori con lo stesso entusiasmo con cui sono venuto io. Posso assicurare i tifosi che non li tradito mai perché rappresenterò loro e chi non meriterà la maglia gli verrà strappata di dosso. Nessun allenatore ha fatto per tanti anni questa categoria e questo girone. Senza fretta e senza farsi trasportare abbiamo le idee chiare e degli obiettivi precisi. Foggia non può fare l’apparizione in serie C come non può farla in serie D".

Continua l'oramai ex tecnico dell'Avellino: "Il girone C è una sorta di serie B con tante squadre forti che portano equilibrio al campionato. Più squadre forti ci sono meglio è se invece ci sono due squadre nettamente superiori diventa difficile. È molto più bello perché non ti senti in serie C. Rispetto tutte le squadre ma paura per nessuno. Non è vero che partiamo in svantaggio perché non siamo ultimi in classifica. Sappiamo che è molto difficile ma saremo pronti grazie all’entusiasmo che ha la società. In questo girone ci sono state squadre che hanno investito tanto con cifre altissime e non sono arrivate nelle prime tre. Il Bari ha investito tanto e non ha vinto. Non ci faremo trovare impreparati. Siamo il Foggia con tutti il rispetto per gli altri. Il Foggia deve essere una squadra aggressiva, razionale, dovrà correre e soffrire".

CATANIA, Tacopina rompe gli indugi: "Si, voglio il club!"
TERNANA, il botto di Bandecchi: "Falletti torna da noi!"