NEWS

Gaz.Sport: "Bari, cinque settimane e mezzo per tornare a sognare la B"

08.01.2021 11:41

"Bari, cinque settimane e mezzo per tornare a sognare la B", si legge su Gazzetta dello Sport, pagine regionali.

"Il futuro in 39 giorni. Quelli decisivi per tentare l’assalto alla capolista Ternana. Per non giocarsi la stagione, ancora una volta, alla lotteria playoff. Per mostrare al mondo del pallone di che pasta è fatto il Bari. Cinque settimane e mezza da ottimizzare, mercato compreso, accelerando il ritmo e magari imboccando la corsia del sorpasso. Per 5 volte nei prossimi 7 turni, Di Cesare e soci giocheranno al San Nicola. Un calendario per amico, l’alleato più prezioso per soffiare sul collo della Ternana, l’occasione più ghiotta per dare sostanza alle ambizioni della società di Luigi De Laurentiis.Ci vorrebbe il calore ineguagliabile dei tifosi baresi. Il patrimonio che in tanti invidiano ai biancorossi. Ma le tribune del San Nicola, come degli altri impianti italiani, sono ancora vuote. Chissà per quanto altro tempo resteranno tristi.

Questo vuol dire che l’importanza del fattore campo si è affievolita, ma non certo polverizzata. Nel senso che giocare a Bari, per qualsiasi avversario di Serie C, continua a costituire un grande stimolo ma anche un indubbio fardello sul piano psicologico. Mentre per gli uomini di Gaetano Auteri deve diventare la piattaforma ideale per rilanciare le proprie velleità. Deve diventarlo. Perché finora le cose al San Nicola non sono andate benissimo: 4 vittorie, 2 pareggi (Teramo e Vibonese) e la sconfitta nello scontro diretto con la Ternana: 14 punti conquistati e 7 gettati alle ortiche. Uno in più rispetto al distacco che separa il Bari dal tetto della classifica.

Si parte domenica al San Nicola contro la Turris, due anni fa attendibile rivale dei biancorossi in Serie D. Unitamente alla sfida di Teramo, fissata per l’ultimo giorno di gennaio,

è senza dubbio l’esame più severo del futuro immediato. Anche perché di recente i campani sono riusciti ad imporre il pari alla Ternana e, in assoluto, fuori casa hanno conquistato 3 vittorie, 4 pareggi, cadendo solo a Catanzaro (3-1). Un osso duro, una squadra equilibrata: 21 gol fatti, 20 subiti. È tutto dire. Dopo il faccia a faccia con la Turris, ecco un paio di derby dietro l’angolo biancorosso: prima a Bisceglie, quindi in casa con il Francavilla. Subito dopo il viaggio a Teramo, una delle sorprese nella prima parte del campionato, il mese di febbraio offrirà il tris più appetibile e gustoso. Quanto meno sulla carta. Una dopo l’altra, il Bari riceverà al San Nicola avversari abbordabili: Cavese, Viterbese e Monopoli. Un periodo da focalizzare, può essere quello giusto per affondare i colpi ed acciuffare chi sta davanti. Intanto il d.s. biancorosso Giancarlo Romairone ha dettato le coordinate della rimonta. «Dobbiamo lottare con le unghie e con i denti: c’è un lungo cammino da fare, occorre andare avanti a testa bassa – ha dichiarato il dirigente a Tmw Radio –. Il nostro è un girone molto difficile. Facile che la seconda parte del campionato possa portare elementi di pericolosità. La nostra forza deve essere guardare al migliorabile in casa, senza farci distogliere da chi abbiamo davanti o dietro. Rischieremmo di perdere preziose energie nervose».

Accertato che in trasferta questo Bari ha mostrato di saperci fare (6 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta, a Foggia), il salto di qualità deve arrivare nelle gare casalinghe. «Il San Nicola deve essere il nostro fortino», ha affermato Gaetano Auteri qualche settimana fa. Logico quanto necessario. D’ora in poi i biancorossi non possono sbagliare alcuno degli 11 appuntamenti interni che proporrà il calendario: 33 punti in palio da portare in cassa. Contro avversari riparati nella propria metà campo, piuttosto, sarà determinante la classe degli uomini più talentuosi. Su tutti Antenucci a Marras. Il resto del bottino dovrà essere conquistato in trasferta, dove il Bari avrà a che fare con Catania, Juve Stabia, Ternana, Catanzaro, Vibonese, Avellino e la stessa Turris", la lunga analisi del quotidiano sportivo.

CARPI, UFFICIALE il colpo Ercolani dal Manchester United
POTENZA: "Grinta Bucolo: Ti porto esperienza e grinta"